Sesto turno di coppe, che stanno arrivando alla fase delle semifinali, e ultimi impegni delle nostre franchigie prima della pausa di preparazione per l’imminente torneo delle Sei Nazioni. Le nostre squadre faticano ancora a far valere il loro gioco, forse, più concentrate su altri impegni rispetto ad un torneo oramai finito per loro.

Benetton Treviso affronta il Bath

Il Benetton Treviso si è scontrato nuovamente contro il Bath, vero e proprio scoglio insormontabile per i bianco verdi che hanno perso tutte le ultime cinque partite contro la formazione inglese. Nonostante la partita in casa, un lodevole inizio gara ed una incredibile volontà di ridurre il divario del primo tempo di 7-35 arrivando a segnare altre tre mete al Bath, i Leoni di Treviso peccano in difesa lasciando praticamente la linea di meta alla merceé inglese. Per ben sette volte il Bath va a segno chiudendo il match per 28-47

Ben altra storia per le Zebre Rugby Club che dovendo interrompere la lunga serie negativa degli ultimi tempi hanno schierato la migliore squadra possibile contro i francesi dell’Agen. Prima vittoria di questa stagione in coppa europea per la franchigia federale caratterizzata da una partita equlibrata che alla fine, grazie anche al piede di uno scatenato Carlo Canna autore di 3 conversioni e 4 piazzati, volge a favore degli italiani. Vittoria per 38-30 con punto bonus che permette ai bianco neri di superare in classifica gli avversari francesi. Ogni tanto una piccola soddisfazione.

In chiusura la, purtroppo, sconfitta del Calvisano in Continental Shield. Una minima differenza contro i tedeschi dell’Heidelberger RK non permette ai nostri l’accesso alla finale. Soltanto due mete che avrebbero tra l’altro permesso la vittoria della gara di ritorno finita per 13-17 a favore dei tedeschi, impedisce l’accesso alla finale. Risultato mancato di poco, non ci sentiamo di criticare la prova del Calvisano che ora torna a concentrarsi sul torneo di Eccellenza.

Materiale fotografico da comunicati stampa di Benetton Treviso e Zebre Rugby Club

(Visited 85 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.