Non ho buone notizie per noi, quei tipi tutti colorati che trovate nelle multisale di Firenze e che ci passano pop corn ripieni di zucchero o gommose di tutti i colori non sono i tipi rassicuranti che ci aspettavamo. Ed è da anni che cercano di sbattercelo in faccia ma noi facciamo finta di niente: “due posti centrali né troppo in alto né troppo in basso, grazie”. Sorrisetto. Salutino. E pensiamo di essere stati gentili. No! Il tipo dietro con la maglia gialla piscio e il gilet blu marinaio probabilmente vi sarebbe saltato al collo se avesse potuto. Altro che sorrisetto. Altro che salutino.

Noi ci siamo convinti che a differenza, mettiamo dei commessi di un autogrill, quelli di una multisala mai e poi mai tenterebbero di violentarci mentre siamo in bagno che spisciacchiamo ovunque senza preoccuparci di dove la nostra urina finisce e di chi poi dovrà ripulirla. Hanno abiti colorati, sguardi rassicuranti, targhettine scintillanti, ci aprono le porte dei sogni, mica ci vendono un insulso Camogli. Loro sono diversi dai commessi di qualsiasi altra catena. Non potrebbero mai fare del male a nessuno. Loro hanno una missione.

Avete visto come sono carini per le feste di compleanno, con tutti quei bambinetti sbavosi e urlanti, mica li prendono a calci se appiccicano le caccole sulla moquette. Eppure potrebbero. Ne avrebbero tutto il diritto. Non fate attaccare le caccole sulla moquette ai bambini. Davvero, è disdicevole e fa pure un po’ schifo. Compratevi una moquette vostra se è questo che volete insegnare ai vostri figli.

Comunque le disumanità compiute per rappresaglia negli ultimi 5 mesi dai commessi delle multisale di Firenze nei confronti dei clienti secondo una mia indagine sul campo sono:

– Mettere l’ammoniaca nella coca cola maxi di chi non rispetta la fila

– Assegnare i posti dietro a persone affette da gigantismo a chi ci mette troppo a scegliere il film

– Pestaggi di gruppo indiscriminati sugli anziani affetti da pene tremolante

– Sacrifici di vecchine in gita con l’Auser che pretendono di avere lo sconto del 15% anche sull’acqua del rubinetto

– Passare almeno 4 ore dopo la fine del proprio turno a leccare tutte le gommose nel dispenser a parete

Avete meno voglia di andare in una multisala? Vi è passata la voglia di fare sorrisetto e salutino? Beh, forse la prossima volta che andrete a vedere un film in una multisala potreste tentare di provare empatia e non fermarvi a una semplice divisa colorata. I commessi delle multisale se ne sbattono del vostro sorrisetto e del vostro salutino.

Fonte immagine: www.go4it.ro

(Visited 71 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Michele Arena

Interessato a tutto ciò che è Indie, ma soprattutto alla musica e al cinema, lavora come Operatore sociale a Campi Bisenzio. Il suo sogno è tenere una lezione al DAMS su Notthing Hill.