Un chitarrista che, dopo aver lasciato un gruppo importante, dedica la maggior parte della sua vita ad una carriera solistica, di norma non ama essere etichettato come “ex”. Fa eccezione Steve Hackett, che per sei anni (dal 1971 al 1977) è stato il glorioso chitarrista dei Genesis e per i successivi quarantadue apprezzato e seguitissimo solista, con una cinquantina di album all’attivo, tra studio e live, oltre ad un numero ancora maggiore di collaborazioni.

Ciò che stupisce è l’incredibile vitalità del non più giovane chitarrista (lo scorso 12 febbraio ha compiuto 69 anni), la cui pagina “tour dates” del sito è sempre ricchissima di appuntamenti (ogni anno arriva a fare anche oltre cento concerti in tutto il mondo).

Nonostante la sua carriera solistica abbia rappresentato la maggior parte della sua vita artistica, non ha nessun problema ad essere etichettato dalla stampa come “l’ex chitarrista dei Genesis”, anzi, è molto affezionato ai suoi trascorsi nella band e continua ad eseguire dal vivo i brandi del loro periodo d’oro.

In occasione del quarantennale di Spectral Mornings, suo terzo album solista, Steve ha deciso di mettere in scena uno spettacolo articolato in tre parti: nel primo set ripropone l’intero Spectral Mornings, nel secondo set, per la gioia dei fan dei Genesis, per la prima volta esegue integralmente Selling England By The Pound e nel terzo set propone una selezione di brani in parte tratti dal suo ultimo lavoro, At The Edge Of The Light, ed in parte dal suo repertorio.

Al suo Genesis Revisited – Touring Selling England By The Pound & Spectral Mornings & Album Highlights, che tocca l’Italia per quattro date tra fine aprile e inizio maggio, Hackett ha aggiunto negli scorsi giorni tre date estive, di cui una il 18 Luglio in Piazza SS. Annunziata a Firenze, nell’ambito del Musart Festival.

L’ambientazione particolarmente suggestiva e la scaletta a dir poco entusiasmante sono ragioni più che sufficienti per acquistare uno dei biglietti, che sono già in vendita a cifre variabili tra 28,75 e 57,50 euro per i posti “normali” e a 118,00 euro per i posti “vip”, diritti di prevendita esclusi.

(Visited 80 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesco Reale

Mi piace definirmi lombardo di origine, fiorentino di adozione. In realtà Firenze se ne è ben guardata dall’adottarmi. Non si è neppure sbilanciata su un affido. In sintesi, quindi, sono un apolide, con un accento da autogrill, che vive a Firenze da circa un quarto di secolo. Delle numerose passioni che coltivo, quella per la musica è il filo conduttore dei miei primi interventi su tuttafirenze, ma il mio ego ipertrofico e la mia proverbiale immodestia mi spingono ad esprimermi su qualunque argomento, con la certezza di riuscire a raggiungere vette non comuni di banalità e pressapochismo. I miei contributi hanno uno scopo ben preciso: rincuorare le altre firme, dando loro la consapevolezza che c’è sempre chi fa peggio.