È la storia di Enzo, un adolescente dei giorni nostri in travagliata formazione. Colpito da uno dei tipici problemi della società, i genitori che si separano, vive la sua migliore stagione circondato da una giovane madre travolta dalla depressione. L’aiuto della saggezza del nonno, dell’amico del cuore e l’intraprendenza di una illuminata collaboratrice familiare riusciranno a portare serenità nell’animo ferito del giovane.
Ma più della storia poté la forma!
Da subito, infatti, colpisce questo tono aulico e questo rigore classico sia nelle descrizioni sia, soprattutto, nei dialoghi: curati, raffinati e moralmente alti. Un tuffo nel passato, così inaspettato che ho dovuto immediatamente chiedermi chi riuscisse ancora a scrivere in questa maniera – magari una persona di una certa età, forse – e poi, ecco la sorpresa… beh, sì, la professoressa Brunetta sta quasi per mettere la terza cifra sulla casella “età” ed il testo, appena pubblicato, è perciò frutto di un lavoro di pochi mesi fa!!!
Svelato l’arcano vi lascio al gusto della lettura attraverso la nostra usuale e meravigliosa “macchina del tempo”!

Edizione commentata
Brunetta Ricci, Sul sentiero dei tuoi giorni, Florence Art Edizioni, Firenze, 2012

L’autrice
Nata a Firenze, Brunetta Ricci è stata allieva di istituti a indirizzo artistico, dedicandosi presto all’insegnamento, prima di Storia dell’Architettura al Liceo Scientifico e, successivamente, di Discipline Plastiche al Liceo Artistico. Nell’ambito della sua attività artistica ha operato tanto nel campo della grafica incisoria, quanto in quello della scultura. L’interesse per l’effige umana, in questo settore, è stato in lei preminente: la frequentazione degli ambienti letterari fiorentini le ha consentito di realizzare ritratti di personalità note di scrittori e poeti del nostro tempo. L’esordio nella narrativa risale al 2010 con il lungo racconto Fanciullezza e senilità (Pacini Fazzi editore).

 

(Visited 198 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Filippo Papini

Nato a Firenze (qualche tempo fa) dove vive e lavora. Laureato in Lettere, ha pubblicato i testi teatrali Tutti mi vogliono, tutti mi cercano, La danzatrice dal ventaglio nero, È quasi ora, Le perdute parole; un poliziesco Giallo mare; una raccolta di poesie Osè e una serie di articoli per riviste di nautica. Nel 2011 ha contribuito alla nascita dell’associazione culturale Arseniko. www.arseniko.it