Ho pensato di inaugurare questa rubrica parlando della casa della squadra viola, lo Stadio Artemio Franchi (già stadio Giovanni Berta e poi semplicemente Comunale)  costruito nel lontano 1931 su progetto dell’Ing. Pier Luigi Nervi.   Il Franchi è un luogo legato a doppio filo con la storia di Firenze degli ultimi 70 anni, non solo per essere stato  il teatro delle alterne vicende viola:  qui durante la Seconda Guerra Mondiale cinque giovani furono trucidati da soldati dell’RSI, nei giorni drammatici dell’alluvione fu utilizzato come Campo Emergenza, ospitò la visita del Papa negli anni ’80, alcune partite dei Mondiali del ’90, per non parlare di alcuni storici concerti ( Patti Smith, Bruce Springsteen, David Bowie ecc).

Amarcod a parte il Franchi è ormai uno stadio affascinante ma vecchio, una struttura nella quale si segue male la partita e si è sottoposti ad ogni sorta di calamità naturale/intemperie: pioggia, neve, vento, insomma tutto il ventaglio delle condizioni climatiche più estreme eccezion fatta, al momento, per la pioggia di sangue e le invasioni delle cavallette di biblica memoria.

Della costruzione di un nuovo impianto se ne parla da quasi 30 anni, durante i quali niente o poco più è stato fatto. Permettetemi quindi di rivolgermi direttamente al Primo cittadino di Firenze per fargli capire quanto importante sia questa questione per i tifosi della Fiorentina. ( chi avesse problemi a capire il linguaggio che utilizzerò è pregato di visionare ripetutamente  il Pinocchio di Ceccherini – Paci, o di stazionare dalle 15:00 alle 17:00 presso il Bar Marisa)

“Oh Matteino senti ti voglio parlare a quattrocchi: la partita in casa co’i Napoli s’avvicina e fa un freddo che si Bubbola. Che ti pare possibile che nel 2013 per andare a vedere una partita mi debba mettere du gorfi, du carzini,i guanti, le scarpe da trekkinghe, la calzamaglia, i giubbotto e i Keway? Icchè vo a scalare i’ K2?

Nel 2009 ti votai (anche perché vedere un pisano sindaco di Firenze l’èra veramente troppo) e mi ricordo che in quei 100 punti che tu facesti vedere c’èra scritto “indicazione definitiva entro la prima giornata di campionato 2009/2010 della sede in cui l’Amministrazione propone la realizzazione della Cittadella Viola” (lo ammetto so’ andato a controllare!). Ora e so passati  4 anni, che ci s’ha a movere?  Che tu mi fai ghiacciare dell’attro?

Se poi non sai come trovare gli ettari per costruirlo ‘sto stadiuccio te lo do io un consiglio: negli ultimi 20 anni a Firenze e s’è costruito solo Cooppe, iper – mega- stra cooppe da tutte le parti. Allora dai retta a un bischero, i prossimo stadio chiamalo “Cooppe Stadium”, ci si mette anche le casse, i banco frigo, i’macellaro e  i carrelli, t’ha scommettere che gli ettari e sbucan fori come per magia?

Comunque fai come tu voi, ti dico solo una cosa , se tu mi fai lo stadio ci sta ( un ti prometto nulla) che alle prossime elezioni sulla scheda eviti di scrivere FACUNDO RONCAGLIA.

Ps sposta i camper che l’è in seconda fila.”

(Visited 70 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Niccolo Lapi

Nato a Firenze nel marzo 1983 è laureato in Storia e Tutela dei Beni Archeologici e in Archeologia Medievale e, visto che evidentemente non era bravo a prendere le strade più facili, ha deciso nel lontano 1991 di amare in maniera viscerale la Fiorentina.
Oltre a tutto questo è anche musicista, appassionato lettore, viaggiatore zaino in spalla nonché, quando capita l’occasione pessimo scrittore della propria biografia essenziale.

TESTTTTTTTTT

Il Labaro Viola

TESTTTTTTTTTT

Cartoline di bidoni