Via dei Fossi 15 r Firenze

1

Ogni anno a Capodanno tutti si augurano di diventare migliori, di mangiare meno, di fare più sport… e giù con la sfilza dei buoni propositi.
Tutti ma non io.
Io, ogni anno, mi auguro di perseverare nelle mie abitudini, rendendole forse più sane ma di sicuro più vecchie.
Tra queste, come potete ben immaginare, c’è l’eterno proposito di sperimentare più bar possibili, testare nuove pasticcerie e scovare posti nuovi e interessanti per…Noi.
Il Natale è stato propizio in quanto mi ha fatto scoprire una vera chicca: la libreria-caffè-teatro Todo Modo.
In fondo a via dei Fossi, quasi al Ponte alla Carraia, da qualche mese ha aperto questa nuova libreria, voluta e gestita da ragazzi giovani che hanno deciso di andare controcorrente e io, già per questo, li ammiro molto.
I libri sono, infatti, oggetti da amare e coccolare e chi li vende deve essere all’altezza del compito nel consigliarti, invogliarti e a volte anche spingerti oltre le tue idee.
I libri sono amici e così dovrebbero diventarlo anche i librai.
Lo so alla Coop vi fanno lo sconto, ma da Todo Modo quei tre euro in più valgono ben il viaggio.
Immaginatevi stanze ben illuminate e librerie in legno piene di libri di ogni tipo, dai viaggia ai gialli dalla cucina ai saggi. E ora pensate di potervi sedere, prendere un tè o mangiare qualcosa mentre sfogliate le ultime novità o un vecchio classico addirittura usato e a buon prezzo.
Giratevi attorno con lo sguardo e noterete che la parete di fondo è stata trasformata in una specie di cavea in legno di un teatro e voi sedendovi su quegli scaloni potete godervi la presentazione di un libro o il via vai dei clienti.
Pensate a questo e sarete a Todo Modo…altrimenti luci al neon, carrelli impazziti, code da fine del mondo e il 15% in meno sul libro che tenete in mano.
Beh i gusti son gusti.
Buon Anno Amici Miei.

3
(Visited 200 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!