Tortino primaveraIl piatto che vi voglio proporre questa settimana, nasce dall’esigenza di mescolare sapori primaverili con sapori più estivi.

I primi caldi pomeridiani, rinfrescati col calar della sera, ci invitano ad iniziare a consumare le verdure crude.

Ma tra i banchi degli ortolani troviamo, in bella mostra, le verdure di stagione come gli asparagi ed i fagiolini freschi, verdure che, cotte, ci regalano sensazioni di freschezza e buon gusto, tanto da essere ottime pietanze da presentare in tavola.

Per questo ho voluto comporre un piatto dove i sapori delle verdure cotte, come asparagi e fagiolini, si coniugano ai pomodori crudi freschi e alla mozzarella di bufala, regalandoci così un piatto dove la sensazione morbida e leggermente amarognola dell’asparago si mescola con la croccantezza del pomodoro, amalgamandosi poi con la fragranza vegetale dei fagiolini, il tutto racchiuso dalla gradevolezza e delicatezza della mozzarella di bufala.

Tortino primavera

Asparagi
Fagiolini verdi
Pomodori
Mozzarella di bufala
Olio EVO, aceto balsamico q.b.
Sale pepe q.b.

Lessate sia i fagiolini che gli asparagi e conditeli con olio sale pepe.
Tagliate i pomodori a rondelle e conditeli con olio, sale, pepe e aceto balsamico (se avete qualche foglia di basilico, mettetecela pure).

Con un coppa pasta alto almeno 10 cm componete il piatto: come base mettete i pomodori tagliati a rondelle, un primo strato di asparagi tagliati grandi, 1 cm circa, un secondo strato di pomodoro, poi i fagiolini freschi non tagliati, ancora pomodori e chiudete con mezza mozzarella di bufala ed un filo di olio.

Portare in tavola.

Vino bianco fresco, tipo un buon galestro

Buon appetito e come sempre fatemi sapere!

(Visited 277 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.