Ci sono feste o eventi a cui siamo più affezionati di altri. Nei primi anni del 2000 un evento che attendevo con trepidazione, non era la festa di Halloween, cioè la notte del 31 ottobre, ma ben 5 notti dopo. La notte tra il 5 e il 6 novembre. Il 6 novembre veniva messo in commercio il Vino Novello e la notte del 5 l’Enoteca Italiana di Siena e altre associazioni vinicole lo festeggiavano con “Benvenuto Novello”.

Questo non avviene più, l’uscita del vino novello ormai è anticipata a fine ottobre e le feste di “Benvenuto novello” sono quasi scomparse… purtroppo!

Proprio per questo vi consiglio una delle poche rimaste.

unnamedSabato 5 novembre  “Festa del vin novo”
FATTORIA SAN MICHELE A TORRI
via di San Michele 36 – Scandicci • FI

Degustazione dei vini della fattoria con visite alle cantine e nel pomeriggio, come in ogni “aia”, festa continua con musica, canti e poesie con Slow Folk, Suoni di Terra Madre .

“festa del vin novo”

Oltre al vino novo anche l’olio nuovo

 

 

14568119_1164293046995992_6562675090215229861_n6 -12-13 novembre 2016
Pane, olio, vino novello e tartufo
Piazza del Popolo, Montespertoli (FI)

Festa paesana con Degustazione e vendita prodotti agroalimentari a filiera corta, e soprattutto vino novello e olio novo.

Pane, olio, Vino novello e tartufo

Ancora castagne

 

 

XXIII festa della castagna a
Rocca di Montemurlo a Montemurlo (PO) il 6 novembre

Gastronomia e prodotti tipici dell’autunno.

festa_della_castagna_fullXXIII festa della castagna

Purtroppo per questa settimana non ho molto da consigliarvi.
Molti  olivicoltori però sono ancora a “brucare le olive” e sono impossibilitati ad organizzare feste, ma tra novembre e dicembre feste dell’olio nuovo a go go…

Ps… anche io sono a brucare le olive e cercherò comunque di dedicare un po’ di tempo a dare il benvenuto al vino novello.

(Visited 94 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.