George Biagi (Zebre Rugby Club) in touche

Decima vittoria per il Benetton Treviso nel Pro14. Risultato che non si vedeva dal lontano 2003 quando ancora parlavamo di lega celtica. Inoltre, nonostante la vittoria dell’Ulster contro l’Edimburgo, i Leoni restano in corsa per l’accesso alle semifinali e alla promozione in Champions Cup.
Risultato di tutto rispetto anche se il prossimo step, settimana prossima, sarà estremamente difficile. I nostri dovranno affrontare il Leinster, squadra prima in classifica nella conference B e che già questa settimana ha letteralmente travolto le Zebre rugby Club.
Infatti, nonostante un buon primo tempo nella partita fuoricasa a Dublino, i bianco neri non sono riusciti a reggere il passo della franchigia irlandese subendo un grave passivo di 41-6.
L’opportunità di riscatto per la franchigia federale ci sarà settimana prossima dove affronteranno, guardacaso, i Dragons e coglieranno l’occasione di far ospitare la partita nelle mura dell’Aquila rugby.

Infatti, vista la nuova veste rappresentativa delle Zebre, non più come squadra del Nord Ovest ma come rappresentante di tutta l’Italia, è stato pensato di organizzare alcune partite in altri campi italiani, l’Aquila che vede una sua rinascita e non solo del rugby, è stata la prima scelta.
Sperando di vedere altre di queste iniziative godiamoci intanto sia L’Aquila contro il Cus Genova per la poule promozione e poi Zebre affrontare i Dragons per il Pro14 all’impianto Fattori!

Tornando al Benetton Treviso, il merito della vittoria va ad un calcio piazzato a tempo scaduto di Tito Tebaldi. Dopo un primo tempo fragoroso dove la linea di meta gallese è stata superata per ben 4 volte dagli italiani, per la precisione da Ruzza, Ioane, Allan e lo stesso Tebaldi, la seconda metà vede una grossa reazione dei Dragons che riescono a ribaltare il risultato e soltanto un fallo allo scadere dell’80° minuto salva la situazione al Treviso. Punteggio finale di 29-27 per una partita la cardiopalma.

Materiale fotografico da ufficio stampa Benetton Rugby e Zebre Rugby Club

 

(Visited 55 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.