Terza giornata del Trofeo Eccellenza che, alternandosi al campionato regolare, dà la possibità anche alle prime quattro classificate dello scorso anno di affrontare le partite della Continental Shield.
Come già accennato il torneo europeo altro non è che una selezione per arrivare alle più prestigiose Champions e Challenge Cup che, al momento, vedono soltanto Zebre e Benetton Treviso come rappresentanti dei colori italiani.
Le nostre squadre, tanto per cambiare, hanno un andamento altalenante e una sorta di preoccupazione ci viene data dall’ennesima nostra caduta contro il rugby tedesco, anche se di misura.

Venendo a questioni più casalinghe questa settimana, appunto per la terza giornata del Trofeo Eccellenza, i Medicei hanno nuovamente ospitato il Lazio Rugby 1927. Avendo già sconfitto la squadra romana con, tra l’altro, una delle migliori prestazioni di questo campionato, Pasquale Presutti ha pensato di approfittare per un turnover dei giocatori in modo da dare spazio ad alcuni che hanno avuto minor minutaggio i capo. Esordio perciò di Savia e Esteki, quest’ultimo direttamente dal Modena Rugby.

Il Lazio invece si è dimostrato molto più agguerrito di quanto si aspettavano i fiorentini e per quanto sia riuscito a tenere il possesso del campo per quasi tutto il primo tempo, fortunatamente non si è mai dimostrato troppo pericoloso. Secondo tempo caratterizzato da maggiore nervosismo in campo, anche un accenno di rissa tra i giocatori prontamente punito dal direttore di gara con una pioggia di cartellini.
Ne approfittano i Medicei, temporaneamente in vantaggio numerico, che riescono a mettere distanza nel punteggio.
Troppi errori nella difesa medicea però permettono al Lazio di colmare la distanza e soltanto il calcio di trasformazione errato, per una scivolata del calciatore, dona la vittoria ai fiorentini. Risultato finale 27-24.

Primo successo nel Trofeo Eccellenza per un XV mediceo quasi sperimentale che però necessita di una turnazione dei giocatori. Perfetti i primi 60 minuti, subita poi la volontà del Lazio di scalare nuovamente il punteggio.

Materiale fotografico di Donatella Bernini

(Visited 109 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.