La buona notizia è che hanno riaperto il Forte Belvedere. Un’altra buona  notizia è che potete andarci gratis e vedere una bella mostra, Human di Antony Gormley. La cattiva notizia? Non c’è.

DSC_1552-19

Arrivare al Forte in un tardo pomeriggio di maggio e vedere il tramonto su Firenze da un punto di vista unico non ha prezzo. Tutto è talmente bello da lasciare fiorentini e turisti per un attimo senza parole o pensieri. Ma attorno a voi ci sono figure altrettanto spaesate, figure umane in ogni posizione. Alcune sono ridotte a semplici insiemi di cubi, altre stanno rannicchiate o in piedi a guardare l’orizzonte, come voi. Sono le opere di Antony Gormley, umani di ferro che riescono ad attirare l’attenzione nonostante tutto quello che c’è intorno.

Antony Gormley è un architetto e artista inglese famoso per opere come l’angelo del Nord di New Castle, o le 32 mila statuette di terracotta poste nella chiesa di St. Mary a Londra. I suoi umani di ferro hanno la funzione di instaurare con i visitatori una relazione. Cioè, siamo noi che naturalmente iniziamo a trattarli come altri umani e a giocare con loro, esattamente come abbiamo fatto da bambini con bambole o soldatini. Scatenano in noi qualcosa di ancestrale e iniziamo a guardarli e a giocarci. E siccome sono di ferro, possiamo farlo senza che si rompa niente, sotto lo sguardo attento dei tutor della mostra (in verità più preoccupati di tenete lontani i turisti dai pericolosi parapetti del Forte).

Il visitatore, di ogni età, può quindi divertirsi con le opere. I bambini le guardano e le accarezzano, i grandi iniziano a scattare foto assieme a loro, dai selfie alle più complesse coreografie seguendo la posizione degli umani di ferro. Dopo aver giocato o scattato foto, vi accorgerete di esservi dimenticati il panorama. La Cupola, le case, il tramonto, la luce radente, le colline verdi. Meriterebbe vivere anche solo per andare al Forte, in una sera di maggio.

Human di Antony Gormley, a cura di Arabella Natalini e Sergio Risaliti. L’evento è promosso dal Comune di Firenze, organizzato dall’Associazione Mus.e e con il sostegno delle gallerie d’arte Galleria Continua e White Cube.

FORTE DI BELVEDERE, FIRENZE. 26 APRILE – 27 SETTEMBRE 2015

Mostra aperta dalle ore 10 alle ore 20. Ultimo ingresso ore 19. Chiusa il lunedì. Ingresso gratuito per tutti (ingresso consentito anche ai cani, purché a guinzaglio). Per info http://www.gormleyfirenze.it/.

(Visited 971 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Emiliano Scampoli

Archeologo e programmatore, insomma uno dei tanti ossimori viventi. Ha pubblicato “Firenze, archeologia di una città” e altro sulla Storia di Firenze in base ai dati archeologici. Qui scrive una rubrica su quello che c’è sotto Firenze e come influenza ciò che sta sopra.