cape_fearLunedì 17 ottobre
“Pantofolìzzati” ha osservato una settimana di silenzio per riordinare le idee. Che però sono più confuse di prima. L’unica certezza è che gli organizzatori de Il Grande Fratello Vip (in disarmo) stanno lavorando alacremente per l’audience che, con le ultime cacciate (finte?) e confessioni shock (balle?) è volato al 23,26%. Per fortuna, a controbilanciare, c’è la prima puntata di Report che ha fatto quasi l’11% con la sola dichiarazione d’addio della Gabanelli. Stasera seconda puntata. Pechino Express è già in Guatemala. L’interesse della trasmissione continua a non essere legato alle vicende dei suoi tristissimi protagonisti ma alle immagini del paese che attraversa. Su Rai 5 prosegue il teatro di Paolini. Stasera Il sergente nella neve.

Martedì 18 ottobre
È un periodo in cui Firenze va molto di moda. L’altra settimana la presentazione in pompa magna del film “Inferno”, stasera la prima puntata su Rai Uno de I Medici. La previsioni future riguardano il cambio dell’inno nazionale da Fratelli d’Italia a Garrisca al vento il labaro viola. E la trasmissione a reti unificate per quattro settimane dello spettacolo di Panariello, Conti e Pieraccioni. Comunque, per gli scettici, Politics della scorsa settimana ha raddoppiato l’audience con la presenza del premier. Potessero invitarlo tutte le sere, magari insieme a Bianca Berlinguer!! Il gustosissimo siparietto sulla telefonata ha portato la trasmissione a vette mai viste (e che mai più rivedrà). Uno scoop: sono in corso trattative segretissime per far intervenire in trasmissione Bettarini e Ventura.

Mercoledì 19 ottobre
La prima puntata del nuovo programma di Rai Due Nemo-Nessuno escluso ha portato a casa il 3,79% di share. Sembra poco ma c’è da calcolare la concorrenza con la partita della pace su Rai Uno (ahi, stasera c’è la Champions…). Da non sottovalutare la concomitanza con Rambo su Rete 4 (la più sfigata di Mediaset), che ha fatto quasi il 9% (e stasera c’è Rambo 2-La vendetta. Questi di Mediaset sono proprio stxxxx!). A parte gli scherzi, in Rai dovrebbero cominciare a preoccuparsi degli ascolti di questi programmi troppo innovativi. Come? Invitare il premier? Non ci pare una buona idea, visto il significato di nemo potrebbe anche non prenderla bene! Meno male che la Sciarelli su Rai Tre magari non ritrova tutti (purtroppo) ma fa sempre i suoi dignitosissimi ascolti.

Giovedì 20 ottobre
Rete 4 continua nella sua meritoria opera di archeologia televisiva mandando in onda Continuavano a chiamarlo Trinità. Anche Italia Uno si adegua, ma a notte fonda, con un cult come Animal House e la prima volta dell’accoppiata Landis-Belushi. La Rai va sul sicuro con Un medico in famiglia e Criminal Minds. Insomma, l’innovazione va a farsi benedire e si prova a puntare sul superclassico. Alla faccia dei nuovi direttori, che potrebbero avere le ore contate (ecco perché invitano il p… Nooo, non si può dire).

Venerdì 21 ottobre
Se avete nostalgia dei film americani con il presidente preso in ostaggio e l’eroe solitario che salva lui e tutta la nazione (anzi, tutto il mondo) sintonizzatevi su Rai Due alle 21.10 e guardatevi Attacco al potere. Diciamo: meglio che niente. O forse, meglio che Tale e quale. Su Rai Tre si sorride amaro con Antonio Albanese che in Qualunquemente dà vita al personaggio di Cetto La Qualunque. Su Real Time c’è Bake Off (il talent dei pasticceri) e a seguire il capolavoro del kitsch Il boss delle cerimonie. Come? No, Carlo Conti è su Rai Uno. Questo è un altro.

Sabato 22 ottobre
Su Rai Uno c’è la seconda puntata dello show Dieci cose, nato, come dice la presentazione, da un’idea di Walter Veltroni (anche ideatore di programmi, oltre che scrittore, sindaco, parlamentare, segretario di partito… one man band). A parte Castle su Rai Due, ci sarebbe Harry Potter e la pietra filosofale su Italia Uno con i protagonisti poco più che bambini (fanno quasi tenerezza). Ma il vero cult della serata è sulla ormai ex-sfigatissima Rete 4: Cape Fear, uno di quei film di cui non si può fare a meno. Inizio alle 23.15 ma tanto domani è domenica.

Domenica 23 ottobre
Sappiamo solo che stasera c’è la seconda puntata di Braccialetti rossi 3. Durerà almeno quanto “Un medico in famiglia” o “Don Matteo”. Un modo per fare audience ingegnandosi ben poco. E senza invitare il premier. Che non può essere mica dappertutto… no?

(Visited 63 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.