Pasticceria Giurovich, viale Don Minzoni 26, Firenze

Qualche giorno fa sono dovuta andare ai “cubi” del Comune al Parterre, faceva un caldo infernale, l’erba era alta e sembra più una zona di confine che Piazza della Libertà.
Uscita da questo delirio di burocrazia fantozziana ho deciso che mi meritavo una bella colazione.
Mi stavo dirigendo a colpo sicuro verso il Caffè Libertà quando ho avuto una visione: brioche ripiene di crema di riso.
Esisteranno ancora?
Cambio strada, attraverso il viale Don Minzoni, entro da Giurovich e titubante chiedo: fate ancora le brioche al riso? Ma certo! Mi risponde una gentilissima signorina.
Per un momento il tempo si è fermato e mi sono rivista al liceo con la metà dei miei anni che dopo l’esame di maturità mi godevo la mia libertà festeggiando da Giurovich.
Non fatevi ingannare dal locale che, con le sue mensole di bottiglie d’antan, avrebbe proprio bisogno di una rinfrescata.
Le loro paste sono ancora molto buone, fatte come una volta. Qui, inoltre, potete trovare anche dei pezzi dolci che hanno fatto la storia dei pranzi domenicali della Firenze degli anni Sessanta come il maritozzo ripieno di panna o la Fedora.
Se oggi ci andate di domenica, invece, potete assaporare cannoli siciliani debordanti di crema alla ricotta. Dite che ora fa caldo? Possibile, ma ricordatevi che in Sicilia fa caldo 10 mesi l’anno.
Il cappuccino è veramente buono e anche il caffè macchiato che loro di solito servono nel vetro con, se vi va, un po’ di cacao.
Giurovich è famoso anche per i loro dolci che ancora sono in bella mostra nelle loro luminose vetrine. Ricordate Sergio Leone e gli spaghetti western? Beh anni fa a Firenze si diceva così:
“Quando un uomo con le paste di Scudieri, incontra un uomo con il dolce di Giurovich, l’uomo di Scudieri è un uomo morto” provare per credere…

(Visited 962 time, 11 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!