Forno Sartoni, via dei Cerchi 34, Firenze
Ultimamente e stranamente ho voglia di salato.
Come conciliare un giro in centro, un pranzo al volo e un dolce strappo alla regola?
Secondo me la risposta più genuina e forse economica è fare un salto al forno del Sartoni in via dei Cerchi.
Qui, incredibile dictu, il pane lo fanno ancora loro e nello stesso fondo dove viene venduto.
Questo rende inconfondibile l’odore che si respira appena si spinge la porta del Sartoni: un effluvio dove il fragrante pane caldo si mescola al dolce dei biscotti o alle uova della crema delle parigine.
A Firenze, normalmente, le parigine sono delle paste fatte con la base di una brioche un po’ insipidina con sopra un odore di crema cotta, ma dal Sartoni è tutta un’altra storia.
Se avete voglia di crema, ma fatta bene, dovete provare qui una “Parigina Doppia Crema” che significa, sia ampio strato di crema leggermente cotta sopra, che ricco cuore di crema fresca all’interno. Il sapore è ottimo ma l’odore di forno che sprigionano non ha eguali.
Meno male avevo voglia di salato!
Comunque tornando a noi dal Sartoni fanno bene un po’ tutto: il pane toscano è buono e ben cotto, la schiacciata è morbida e piena d’olio, i panini imbottiti vi lasceranno solo l’imbarazzo delle scelta.
Ricordate qui si casca sempre da ritti!
I prezzi sono ancora quelli di un forno di periferia e forse anche migliori.
Se ci andate per pranzo preparatevi alla ressa ma le ragazze dietro al bancone sono molto organizzate, gentili e sorridenti.
In questa stagione fanno anche le colombe e i quaresimali fatti a mano nonché un superbo Pandiramerino da non perdere prima che la Pasqua se li porti via.

Parigine Doppia Crema del Sartoni

(Visited 392 time, 3 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!