Le mie ricette  come ho già detto altre volte, nascoso da un bisogno quasi immediato di portare in tavola delle pietanze nel minor tempo possibile.
Questo succede perché a pranzo o a cena invece di essere semplicemente in due o tre si finisce per essere in cinque, sei, ma anche di più.

Pizze, torte salate, paste calde e fredde, insalatone di qualsiasi dimensione e sapore abbondano sempre sulla mia tavola.
Trovare nuovi piatti da proporre ai miei commensali diventa una necessità.

L’altro giorno dal fornaio invece di comprare il solito filoncino  toscano o il panaccio (che in questo periodo piace molto) ho comprato il Pane di Prato, attratto dalla sua forma. Ancora non sapevo come lo avrei potuto consumare, ma sicuramente non solo come pane, e infatti ho preparato questa nuova ricetta.

Pane ripieno di…

Una bozza pratese
Spinaci 800g (cotti o di quelli surgelati)
Salsiccia 2
Stracchino 200g
Aglio due spicchi
Olio EVO q.b.
Sale pepe q.b.

La ricetta è molto semplice. Se usate gli spinaci surgelati, per prima cosa lessateli e strizzateli bene.

In una padella mettete un filo d’olio e fateci rosolare l’aglio per alcuni secondi, toglitelo e sminuzzate le due salsicce,  fatele cuocere nella padella per almeno due minuti. A questo punto aggiungete gli spinaci ben strizzati e far insaporire per 10 minuti.

Prendete il pane e con il coltello apritelo, togliendo la parte sopra per il verso della lunghezza, stando attenti a non rompere quello che dopo sarà il nostro coperchio. Scavate il pane levandone la mollica,  anche nella parte del coperchio. A questo punto fate uno strato col composto di spinaci e salsiccia, aggiungete lo stracchino e poi a coprire utilizzate il rimanente composto di spinaci e salsiccia. Mettete il coperchio di pane, assicurandovi che la forma del pane sia ricomposta perfettamente. Accendete il forno e fatelo scaldare a 180°. Con della carta stagnola ricoprite completamente il pane. Quando il forno avrà raggiunto la temperatura desiderata infornate. Fate cuocere per 20 minuti.

Sfornatelo, liberatelo dalla carta stagnola e portatelo in tavola su un tagliere, fatelo riposare per almeno 10 minuti, tagliatelo a fette alte e servitelo.

Il buon pane croccate all’esterno e morbido all’interno così farcito, vi regalerà una pietanza un po’ diversa dal solito, ma con i sapori semplici di sempre.

bozza-pratese-ripiena

bozza-pratese-ripiena

(Visited 112 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.