Un’altra squadra si è vista, rispetto al turno precedente, in campo di Piacenza. Decisamente più determinati e convinti delle proprie capacità i Medicei hanno affrontato i Lyons riuscendo a portare a casa un successo importantissimo che allontanta, anche se non definitivamente, le nubi della possibilità della retrocessione.

Partita poi non così scontata, i Lyons sono si una squadra neo promossa nel massimo campionato ma già sta facendo parlare di se con continue ottime prove e punti portati a casa fino ad arrivare a mettere in difficoltà i campioni in carica del Calvisano. Infatti ne è emerso un match combattuto e avvincente dove, ripeto, i Medicei poco hanno avuto da farsi criticare ne non la solita non sufficiente discipina in campo che continua a regalare, seppur in quantità minore rispetto alle partite precedenti, palloni agli avversari, se non consideriamo l’ennesimo cartellino giallo subito dai bianco argento rosso che continua a far avere tracolli di bile al nostro Pasquale Presutti.
Va detto però, questa volta sia i falli che l’inferiorità numerica sono stati gestiti magistralmente.

Touche e mischia hanno girato bene e l’impressione di una crisi passata inizia veramente a essere percepibile. La vittoria, decisamente arrivata con molta fatica per 21-24, fa guadagnare ai Medicei 4 utilissimi punti in classifica accompagnati dalla sconfitta del Colorno contro il Valorugby, li fa arrampicare di ben due posizioni. Ma la nona posizione non è poi così scontata: a pari merito con, appunto, il Colorno e a ben 3 punti dalla ottava al momento occupata dal Viadana.

Presutti ha promesso, e manterrà, una settimana di riposo per tutti i giocatori approfittando della pausa di campionato per le coppe, per iniziare poi la preparazione per la prossima partita. Il 25 gennaio sarà la giornata degli scontri diretti: i Medicei ospiteranno gli ultimi in classifica, Lazio 1927 mentre il Colorno giocherà contro i Lyons e il Viadana affronterà il San Donà, in settima posizione. Una ulteriore scalata della classifica è possibile, sta ai ragazzi di Basson e Presutti di farsi veramente valere.

Materiale fotografico di Angela Petrarelli

(Visited 96 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.