Anche se siamo stati distratti dalle festività Natalizie, con tutti i loro colori, ritrovi con amici e parenti e immancabili indigestioni da pranzi e cene  a dir poco eccessivi, anche se ci stiamo nuovamente preparando ad affrontare Capodanno con la non da tutti amata notte più lunga dell’anno, il mondo della palla ovale non è stato certo a guardare e poco riposo ha concesso ai ragazzi coinvolti nel Pro14.

Ben due giornate sono state giocate in questo periodo e hanno visto i due derby tutti italiani tra Zebre Rugby e Benetton Treviso. Sicuramente un termometro dello stato attuale del rugby italiano visto che al momento tutto tace sull’arrivo, anche se a interm, di Franco Smith sulla panchina azzurra. Una assenza di novità che non fa stare molto tranquilli, anzi. Molte contestazioni si sono levate a sfavore delle due franchigie che hanno schierato nelle due partite un numero esiguo di giocatori di formazione tutta italiana. Anche se qualche giocatore adesso cerca nuovamente di mettersi in risalto per arrivare alla nazionale, la situazione è tutt’altro che tranquillizzante visto anche il poco tempo che manca alla prima partita del prossimo 6 Nazioni.

Nonostante tutto questo, decisamente giustificato, malcontento le partite sono state giocate ed entrambe sono andate a favore dei Leoni di Treviso che, non senza qualche difficoltà soprattutto nella partita di andata, sono riusciti a imporre il loro gioco e a portare a casa risultati utili. Punti bonus difensivi per le Zebre che, come dicevamo, si sono dimostrate combattive e sono quasi riuscite a ribaltare il risultato nella prima partita con un coraggioso e disperato attacco a tempo quasi scaduto che veramente ha fatto tremare i polsi agli avversari.
Sempre presente una certa mancanza di disciplina in campo, come il cartellino rosso a Brex per placcaggio pericoloso su Boni e l’alto numero di falli dei multicolor, che oramai compromette troppo spesso le buone prove dei nostri, ma un certo miglioramento nel gioco si intravede.

Vedremo la conferma nella prossima giornata, la prima del 2020, dove il Treviso ospiterà i Glasgow Warriors e le Zebre i Cheethas. Entrambi scontri molto impegnativi ma fondamentali

(Visited 46 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.