Se andiamo a esaminare l’ultimo campionato mondiale under 20 vediamo una Italia decisamente in difficoltà con le prove che ha dovuto afforntare soprattutto contro Australia e Irlanda, due corrazzate difficilmente affondabili visti i loro recenti risultati. Discorso leggermente diverso contro l’Inghilterra, la partita, ricordo, è andata ai ragazzi di Albione per solo un punto di differenza ma, va detto, l’Inghilterra nel girone B non ha particolarmente brillato andando a piazzarsi terza, subito sopra gli Azzurri, anche se a pari merito con le altre nazionali.
In altre parole il girone estratto quest’anno era particolarmente impegnativo e l’Italia, che come sempre ci ha messo il cuore, ne ha pagato il prezzo trovandosi a giocare le semifinali per il nono posto.

Avversari dell’occasione gli Scozzesi. Partita che gli Azzurrini potevano e dovevano assolutamente vincere per, principalmente, confermare il posto nell’elite mondiale e poter vincere l’accesso alla edizione del campionato del 2020. Il fatto che tale edizione verrà tenuta in Italia, e di conseguenza la nazionale italiana è automaticamente qualificata in quanto organizzatrice, non ha leso la prova azzurra che, giustamente, tale qualificazione la vogliono guadagnare con merito.

Il risultato è stato una partita ben giocata e gestita dagli Italiani che riescono a tenere vantaggio per quasi tutta la parita arrivando ad avere un parziale di 7-26! Peccato per il cartellino giallo a Koffi a fine partita che ha rotto gli equilibri del gioco italiano, infatti ne approfittano gli Scozzesi per accorciare le distanze andando a segnare ben 2 mete, trasformandone 1, in 3 minuti. Fortunatamente non basta e al fischio di fine partita il cartellone segna 19-26 che dona la meritata vittoria all’Italia.

Il 22 giugno gli Azzurri giocheranno la finale per il nono posto contro la Georgia, avversari oramai storici visti i loro tentativi di escluderci dal Sei Nazioni, che sono usciti vittoriosi nella semifinale contro le isole Fiji. Non resta che supportare ancora i nostri colori che anche questa volta la prova che gli Azzurrini dovranno affrontare non è facile.

(Visited 82 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.